Filarmonica e Gruppo Polifonico Harmoniae di nuovo insieme

A quasi due anni dalla prima collaborazione, la Filarmonica e il Gruppo Polifonico Harmòniae tornano a lavorare insieme. Il tema della collaborazione è il confronto tra due compositori coevi ma molto diversi tra loro. Stiamo parlando dell’austriaco Josef Gruber, compositore di musica sacra pragmatica di stampo classicista, e dell’inglese Edward Elgar, la cui arte è sensibile a influssi di Liszt , di R. Strauss e di Dvořák.

Questo progetto prevede principalmente l’esecuzione dell’Offertorium op.85 di J. Gruber e dei 3 mottetti op.2 di E. Elgar, per coro, soli, organo, ensemble di ottoni e clarinetti, nell’intento di presentare al pubblico le profonde differenze delle composizioni.

Per completare l’offerta musicale, saranno eseguiti dei brani composti da autori contemporanei ai due sopracitati. Stiamo parlando di Ecce Sacerdos Magnus di Anton Bruckner (orchestrato da Didier Ortolan), Rondeau da Abdelazer di Henry Purcell e Second Suite for Military Band in F Op. 28 di Gustav Holst (arrangiato da Ken Abeling).

Sono già state fissate due date per le esibizioni: domenica 18 novembre alle ore 16:00 al Duomo dei Santi Vito, Modesto e Crescenzio a San Vito e sabato 24 novembre alle ore 20:45 alla Chiesa di Santa Croce a Spilimbergo (Baseglia).

Non mancate!